UNA NARNESE CHE ENTRA NELLA STORIA DEL CLUB

* Di Riccardo Tommasi

L inizio del 2018 della Narnese è senza dubbio da inserire negli annali della storia del club. Nelle prime tre giornate del nuovo anno infatti i rossoblù hanno ottenuto altrettante vittorie e lo hanno fatto senza subire gol. Il dato che emerge prepotentemente è proprio quello della solidità di una squadra ormai collaudata. Segnare a Cunzi è cosa difficile un po per tutti e rispetto a qualche settimana fa, l attacco narnese sta cominciando a dare numeri importanti. Paolo Quondam e Giulio Chiani sono i goleador del team di mister Marco Sabatini e le cinque reti segnate nel girone di ritorno portano per quattro volte, equamente divise in due per uno, la loro firma. A fare compagnia al numero nove ed al numero dieci della Narnese, c è il classe 2000 Formoso. Il ragazzo sta vivendo una sorta di sogno, in quanto dopo il gol della sicurezza contro la Trasimeno, ha offerto un altra prova davvero ottima anche contro il Fontanelle Branca partendo addirittura da titolare. La magia sta proprio in questo aspetto: chiunque scende in campo, a prescindere dall età e dall esperienza, da sempre il massimo e il contributo di ogni singolo crea un valore complessivo davvero elevato. La classifica del campionato di Eccellenza al momento vede il Bastia in vetta, ma dietro una nutrita batteria delle inseguitrici è pronta a dare battaglia. Tra queste c è la Narnese, che giunta a quota 32 punti può dire con relativa serenità che il primo obiettivo stagionale, cioè quello della salvezza, è vicino all essere raggiunto. Cosa non da poco questa perché il massimo torneo regionale non fa sconti a nessuno e basta vedere i casi di Petrignano o Massa Martana che, nonostante rose di assoluto spessore, si trovano a lottare per evitare la retrocessione. Proprio la squadra di Rocchi e Manni sarà la prossima avversaria della Narnese. Sarà una sfida da prendere con le molle, ma Silveri e compagni andranno al Comunale di Massa a giocarsi la loro partita coscienti del fatto che quest anno in trasferta i rossoblù esprimono un gioco bello e fruttuoso.

* giornalista